L'Uomo

domenica 29 ottobre 2017

A MIO PADRE



Non sei mai stato nella vita,
eppure mi sei sempre mancato.
Pulisco le mani
dalla polvere del tempo
sull'acqua versata da Amore.
Non so
come sarebbe stata,
so
i sogni che ho lasciato per strada
mentre aspettavo il tuo arrivo.
Poi
una mattina sei volato via
tra le campane che festeggiavano i santi;
non so se sei salito in Cielo,
so
cosa hai lasciato,
una cicatrice, un solco
dove il sangue scorre ancora vivo.

Basta un po’ di saliva e passa

giovedì 5 ottobre 2017

LA POESIA DI MEZZANOTTE


Nebbia improvvisa al mattino,
l’alba non è mai un ipotesi.
Questo essere corolla tremolante
al soffio del destino mi strugge
mentre mi piego alla carezza della grande luna rossa.
E’ tempo di vele nuove per la mia anima,
che fluttua leggera come una barca senza meta.
Hai lasciato un giglio imbevuto d’amore nel cuore,
braccia forti  per tenermi
e farmi scivolare nell’oblio.
Danzo leggero sulle note d’autunno,
a volte questa malinconia mi strugge,
vorrei solo essere leggero e luce.
Apri le braccia amore mio
oggi non ho voglia di vivere questo mondo.
Il poeta è stanco,

l’uomo di più.

mercoledì 6 settembre 2017

UNICO RESPIRO SUL MARE INFINITO



Pensieri sciolti
nelle sere di settembre,
quando non sai
se autunno sarà padrone,
oppure rimangono abbracciate
al respiro dell’estate
che scivola via veloce,
tu resti sospeso
e non sai
se mettere la manica lunga o corta.
Cosa resterà di noi anime fragili ?
le parole di mare mai pronunciate,
il profumo buono dei campi di lavanda
un pensiero troppo bello da vivere
Cosa resterà di noi anime fragili ?
oltre un banale silenzio
timidi sorridi di cuore racchiusi in un sospiro
che nessuno ascolta.
Cosa di resterà di noi anime fragili ?
il mare, ricordi per accendere pomeriggi noiosi,
un bene troppo grande da respirare
legato a una vita difficile da domare.
Con il colori del tramonto,
dipingo sul vetro di casa tua
un fiore mai visto, 
 abita solo il mio cuore,
tu hai imparato a conoscere
abbracciandomi sentendoti felice.
Le nostre anime
acquerello dell’amore vero,
unico respiro sul tempo
unico respiro sul mare infinito,
altro non so dire dell’immensità dell’amarti.

mercoledì 16 agosto 2017

LA POESIA DELLA VITA




Sorridere
a una vita che spesso sembra dimenticarsi di te
come i soldi spicci
che danzano distratti nella tasca dei pantaloni.
Sorridere
mentre la pioggia sembra parlare tra le viti
che profumano di un autunno poi cosi non lontano.
Sta piovendo forte
sui vetri di una casa in affitto
dimenticata tra i meleti,
solo silenzio, solo la mia la tua la nostra anima.
Questo ticchettio non disturba il mio sonno
balbettante, quasi impaurito da tanti uomini neri
che si nascondo sotto i letti dell’infanzia e mai dimenticati.
Ti osservo
mentre sogni di abbracciarmi
stringendo forte il cuscino,
mi muovo lento, mentre nel cuore
apro la scatola dei piccoli momenti di eternità.
Ti rivedo mentre ti lasci accarezzare
dalla frescura del lago,
non penso ad altro se non a cogliere l'amore
tra le pieghe dei tuoi capelli arruffati.
Mi basta guardarti negli occhi
per trovare la poesia della vita.
Ora provo a dormire

lasciando fuori tutto quello che non c'entra.

venerdì 30 giugno 2017

IL COLORE DELL'AMORE NEI TUOI OCCHI


Un nuovo libro prende forma,
i testi raccolti, ben formattati,
ora il lavoro più arduo,
quello di ascoltare le parole
farle sentire a proprio agio
sullo spartito che vorrei offrire.
Non è un lavoro per palati sopraffini,
buffoni vestiti da saggi
che danzano leggeri tra gli endecasillabi
senza ascoltare se ti fanno vibrare qualcosa dentro.
Non aspettatevi un esercizio di brava metrica,
io scrivo di pancia,
i miei pensieri corrono veloci
non hanno tempo per l'abito della festa,
vogliono arrivare al cuore.
In fondo sono un poeta medio ignorante,
ma forse è proprio questo
che rende unica la mia piccola arte.
Non m’interessa l’effimera gloria,
voglio solo essere vento.
Ora alzo il panama
un saluto dicendo NAMASTE',
non ho date, ne tempi,
seguo il cuore,
prima viaggio dentro di me,
poi lo porgo come una rosa.
Ora alzo il panama
per un saluto dicendo NAMASTE'. 
Non ho dediche,

è solo per me e il mio amore,
la donna che completa il mio essere uomo,
la donna che disegna con me
un futuro di speranza e colori,

tu lo sai quanto t'amo.