L'Uomo

domenica 12 luglio 2015

OMBRE FUGGENTI


Siamo Angeli che il cielo dimentica
senza sapere che anche tra le fessure di una via,
tra polvere e sassi, dove il pensiero della gente non arriva,
può nascere un fiore. 
Vaghiamo senza memoria ebbri d'amore,
ombre fuggenti sui muri della malinconia,
forse un giorno ci spiegheranno tante cose
e ci recapiteranno la lettera dei perché.
Vivere a volte
e' come riempire una pagina della settimana enigmistica,
non sai mai se finirai quel cruciverba,
e sorridi perché comunque scopri nuove parole, nuove sensazioni.
Fosse per me mi fermerei qui,
io che trovo l'acqua del tuo cuore e fango per modellare a nuovo l'anima,
quella che mi hanno dato e' ormai consumata e lisa.
Seguo la tua luce in questa notte,
certo del giorno che verrà,
mi cibo delle tue labbra,  baci ardenti per sperare.
Scrivo pensieri confusi,
ti prendo per mano e cammino verso non so dove,
con te non fa cosi paura.

Nessun commento:

Posta un commento